Ingrandisci testo Riduci testo Stampa
Scrivi commento Leggi commenti Invia ad un amico

Cistite addio: ora la soluzione naturale c’è

Ecco i rimedi naturali per sconfiggere per sempre uno dei disturbi più fastidiosi di cui soffrono donne ma anche uomini

Salugea - 13/10/2017




La cistite è un’infiammazione delle vie urinarie causata da batteri di origine esterna (intestinali o vaginali), che invece di rimanere circoscritti nel loro habitat, risalgono l’uretra e arrivano alla vescica. Una volta arrivati nel tratto urinario, i batteri aderiscono alle pareti della vescica e iniziano a proliferare. È a questo punto che compaiono: bisogno impellente di fare pipì, bruciore durante la minzione, nausea ecc.

Chi è soggetto a questo disturbo avrà notato che la sua manifestazione è più frequente in estate. Durante la bella stagione si suda molto e spesso la quantità di liquidi che introduciamo non è sufficiente a compensarne la perdita. Si fa meno pipì e diminuisce quindi la possibilità di eliminare i batteri.

Anche l’uso di antibiotici è un altro fattore da considerare quando parliamo di cistite. È molto importante moderarne l’utilizzo in quanto la loro azione mira solo a uccidere i batteri. Questo aspetto può innescare un circolo vizioso: le difese immunitarie diminuiscono e anche la flora intestinale ne risente.

Questo rende la persona più esposta a nuovi attacchi e si avvia anche un processo detto “antibiotico- resistenza”, che porta i batteri a diventare sempre più forti nei confronti del farmaco.

Cistite fase acuta: come affrontarla

Nel pieno della cistite sono quattro le azioni che permettono di liberarsene in fretta.

  • Impedire l’adesione dei batteri alle pareti urinarie: per questo sono indispensabili il Cranberry (mirtillo rosso americano) e D-Mannosio, uno zucchero naturale ottenuto dalla betulla. Bloccano l’azione dei batteri, facendoli scivolare naturalmente fuori dalla vescica tramite la pipì.
  • Disinfettare il tratto urinario: l’Uva ursina, grazie al suo principio attivo Arbutina, svolge un’azione di pulizia e inibizione verso i batteri che causano la cistite. Inoltre è l’unica pianta in grado di regolare lo stimolo continuo a urinare e calma i bruciori della minzione.
  • Supporto alle difese immunitarie: quando le nostre difese si abbassano i batteri possono proliferare e sviluppare l’infezione urinaria! Per far fronte a questa situazione facciamo affidamento ai semi di pompelmo. I loro preziosi flavonoidi aiutano il sistema immunitario a rafforzarsi ed essere più reattivo nei confronti dei batteri.
  • Eliminare i batteri una volta per tutte: per riuscire in questo occorre stimolare la diuresi. Cranberry e D-Mannosio svolgono già questa azione ma in fase acuta abbiamo bisogno di un aiuto in più. Affiancando ai primi due Pilosella, Betulla, Frassino e Ortosiphon riusciremo a espellere i responsabili della cistite e lasciare il tratto urinario finalmente libero.

Quando la prevenzione fa la differenza

Passato l’episodio acuto è importante non cadere nella tentazione di interrompere i trattamenti che ci hanno fatto tornare in forma appena i fastidi si attenuano.

Questa tendenza molto comune può portare, nell’arco di poco, a ricadere nella cistite. Come fare allora? Cranberry, D-Mannosio, Uva ursina e semi di pompelmo, come abbiamo visto, sono ideali per trattare la fase acuta.

Questi preziosi rimedi sono anche ottimi alleati per la prevenzione della cistite. L’efficacia del Cranberry nel contrastarne la ricomparsa è stata dimostrata da uno studio clinico che ha evidenziato che chi assume questo integratore, sotto forma di succo puro al 100%, riduce dell’80% il rischio di ricadute.

Anche ciò che mangiamo ha la sua importanza. A tavola scegliere cereali integrali, zucchine, asparagi, cetrioli e sedano. Anche succo di limone, ravanelli, patate e lenticchie sono un toccasana. Via libera ad acqua e tisane! Limitare carni rosse, cereali raffinati, affettati, pesce in scatola e spezie come il peperoncino.

Evitare, infine, cioccolata, caffè, frutta secca e bibite gassate.

La natura ci aiuta

I rimedi naturali per prevenire e contrastare la cistite sono tanti come abbiamo visto, quello che forse in pochi sanno è che non occorre scegliere tra uno solo di quelli indicati, perché è proprio l’unione che crea la sinergia vincente per contrastare e impedire il ritorno della cistite.

Ogni volta che scegli un integratore presta attenzione all’etichetta. I migliori sono quelli composti da estratti secchi titolati, gli unici in grado di contrastare efficacemente la cistite e impedire il ritorno. Sono indicati in etichetta come “tit”.

Ricorda che la cistite è provocata da batteri molto ostinati, per cui è importante fare sempre dei cicli di almeno 3 mesi. E finalmente anche tu potrai dire: “Addio cistite!”.

 

Il Nuovo Numero di Vivi Consapevole!

 

Ecco come ottenerla:

Macrolibrarsi.itIn Omaggio acquistando su Macrolibrarsi.it, ricevi gratuitamente la rivista per ogni ordine effettuato fino ad esaurimento scorte.

NOVITA! App ViviConsapevoleApp ViviConsapevole, scarica gratuitamente la App per iPad e iPhone! troverai anche tutti i vecchi numeri di ViviConsapevole!

Ebook ViviConsapevoleEbook ViviConsapevole, scarica gratuitamente la versione digitale della rivista per leggerla sul pc, tablet e smarthphone.




Articolo tratto dalla rivista nr. 50


Condividi questo articolo

  • Share this post on Facebook
  • Tweet about this post
  • Share this post on Google
  • Share this post on Delicious


Categorie: Alimentazione e salute


Scrivi il tuo commento

Per farlo è necessario eseguire il login. Se invece non sei ancora registrato puoi farlo ora. Login - Registrati