Ingrandisci testo Riduci testo Stampa
Scrivi commento Leggi commenti Invia ad un amico

Energia e rilassamento con il respiro a narici alterne

Impara semplici esercizi di Pranayama per riequilibrare il sistema nervoso e ritrovare immediato benessere

Le Vie Del Dharma - 19/06/2017




Il respiro è uno degli elementi fondamentali della pratica dello yoga, tanto che esiste tutta una parte specifica che se ne occupa (il quarto ramo negli Yoga Sutra di Patanjali) chiamata Pranayama.

Il nome viene da prana, “energia vitale universale”, e yaman, comunemente tradotto come “controllo” o “canalizzazione”: oovvero la canalizzazione dell’energia pranica attraverso il controllo consapevole del respiro, che avviene con una ricca e articolata proposta di esercizi respiratori, o Pranayama.

Si parla di prana, e non semplicemente di respiro, perché gli yogi avevano capito che, oltre all’ossigeno, questo è l’elemento più importante che il respiro trasporta: è invisibile ai nostri occhi, ma ne abbiamo necessità per vivere più di ogni altra cosa, al punto che nella cultura yogica l’essere umano è chiamato Prani: “colui che vive di prana”.

 

 

Prana e nadi

Il prana è un’energia sottile che si muove attraverso migliaia di canali energetici, o nadi (in sanscrito significa “tubo”), e si diffonde ovunque nel nostro corpo fisico a partire dal punto dell’ombelico, in una fitta rete simile a quella del sistema nervoso. Invisibile ma esistente, questa rete controlla e determina il nostro corpo pranico o energetico e, di riflesso, influenza il nostro generale stato di salute.

Shushumna, Ida e Pingala sono le tre nadi principali. Questi tre canali si incontrano e si sincronizzano nel primo chakra, Muladhara, localizzato alla base della colonna vertebrale. Ida e Pingala emergono da questo punto, si avvolgono attorno alla colonna vertebrale, viaggiando in direzioni opposte, e si riuniscono a Shushumna nel punto del terzo occhio.

Attraverso Shushumna, posizionata all’interno della colonna vertebrale, risale l’energia kundalini.

Respirare dal naso

Chi pratica yoga sa che respirare dal naso è fondamentale. Come mai? Spesso me lo chiedono a lezione persone che arrivano dallo sport, dal pilates o da altre esperienze: perché è così importante respirare dal naso?

Alcuni importanti effetti possono avvenire solo nelle nostre narici:

  • riscaldare l’aria,
  • filtrarla,
  • umidificarla,
  • assorbire il prana (il naso è il primo e più importante organo preposto a questo),
  • stimolare direttamente il sistema nervoso autonomo e gli emisferi del cervello.

Tutti effetti che respirando dalla bocca non potremmo ottenere: vi sembrano pochi?

Gli yogi già sapevano che le mucose del naso sono innervate di recettori del sistema nervoso autonomo, recettori che hanno collegamenti diretti con l’ipotalamo e il sistema limbico del cervello.

L’intera regione delle mucose del naso è stata definita da alcuni scienziati un vero e proprio organo a sé del sistema nervoso autonomo, che è diviso in due elementi complementari: i nervi simpatici e parasimpatici, che stimolano l’azione o il rilassamento.

Questi nervi hanno un collegamento diretto con i due canali energetici Ida e Pingala che così vengono descritti da Yogi Bhajan: «Ida è il canale sinistro e termina alla narice sinistra. Porta l’energia del raffreddamento, dell’immaginazione, del rilassamento, della ricettività, della flessibilità, l’energia apanica.

Pingala è il canale destro e termina alla narice destra. Trasporta energia focalizzata, vigorosa, orientata all’azione, alla risposta, energia pranica».

Durante la respirazione dal naso, il flusso di aria stimola in ogni narice tutti i recettori delle mucose, sollecitando così il cervello e tutte le caratteristiche collegate alle due porzioni del sistema nervoso autonomo.

Polarità del respiro

Sai che normalmente respiriamo più da una narice che dall’altra? Prova a chiudere con un dito prima una narice e respira solo da quella libera, poi cambiale alternando.

Sicuramente sentirai il respiro più fluido e potente da una delle due: bene, quella è la narice che sta dominando in questo momento il tuo respiro. Questa alternanza avviene in un intervallo che può variare da 1 ora e ½ a 2 ore e ½, lungo tutta la giornata.

Una volta identificata la narice e il flusso dominante, possiamo capire anche quali sono le qualità dominanti nella nostra psiche. Infatti, se riconosciamo che ci sia un collegamento tra le narici, le nadi Ida e Pingala, il sistema nervoso autonomo e i due emisferi del cervello, allora possiamo comprendere che «se Ida è predominante – continua Yogi Bajan – allora il flusso di energia nella nostra psiche è caricato prevalentemente con polarità negativa e raffredda, porta all’immaginazione e rilassa. Se Pingala è predominante, allora il flusso di energia è caricato prevalentemente con polarità positiva ed è focalizzante, energetico e attivo».

Cambiare narici consapevolmente

Questa preziosa conoscenza, già nota agli antichi yogi, è alla base di alcuni Pranayama che ognuno di noi può praticare per ottenere cambiamenti rapidi e importanti nel proprio stato psicofisico.

Possiamo cioè favorire una narice invece dell’altra per ricercare e potenziare gli effetti ad essa collegati:

«La respirazione dalla narice sinistra – scrive Yogi Bajan – dona resistenza, efficienza, e rispetto di voi stessi. La respirazione dalla narice destra vi dà proiezione, sacrificio, potere di legarvi, potere di penetrare, e potere di esercitare. È per questo che Dio vi ha dato entrambe le narici».

La respirazione… in pratica!

Ecco due semplici Pranayama che stimolano una narice alla volta. Sono certa che le parole del maestro Yogi Bhajan saranno per te fonte di ispirazione, così come lo sono state tante volte per me:

«Quando siete in difficoltà cosa dovete fare? Cambiare narice. Da qualunque narice stiate respirando, iniziate a respirare attraverso l’altra narice. L’intero sistema cambierà e sopravvivrete al momento... Quando siete nella vostra narice sinistra siete in un’energia lunare. Se passate alla narice destra, vi troverete in una energia solare proiettiva».

Con pochi minuti di pratica consapevole, potrai usare una tecnica antica e semplice e aiutarti a cavalcare le onde della vita al meglio. Buona pratica!

Energizzare: aumentare l’energia solare

Quando vi sentite stanchi, sedete in Posizione Facile con la spina dorsale diritta.

Bloccate la narice sinistra con il pollice della mano sinistra. Tenete le altre dita verso l’alto come antenne.

Fate 26 respiri lunghi, profondi e completi attraverso la narice destra. Poi inspirate e rilassatevi.

Lenire: aumentare l’energia lunare

Quando vi sentite ansiosi e nervosi, sedetevi in Posizione Facile con la spina dorsale diritta.

Bloccate la narice destra con il pollice della mano destra. Tenete le altre dita verso l’alto come antenne.

Fate 26 respiri lunghi, profondi e completi attraverso la narice sinistra. Poi inspirate e rilassatevi. Questo sarà lenitivo e vi porterà a uno stato di calma.

 

Il Nuovo Numero di Vivi Consapevole!

 

Ecco come ottenerla:

Macrolibrarsi.itIn Omaggio acquistando su Macrolibrarsi.it, ricevi gratuitamente la rivista per ogni ordine effettuato fino ad esaurimento scorte.

NOVITA! App ViviConsapevoleApp ViviConsapevole, scarica gratuitamente la App per iPad e iPhone! troverai anche tutti i vecchi numeri di ViviConsapevole!

Ebook ViviConsapevoleEbook ViviConsapevole, scarica gratuitamente la versione digitale della rivista per leggerla sul pc, tablet e smarthphone.




Articolo tratto dalla rivista nr. 49


Condividi questo articolo

  • Share this post on Facebook
  • Tweet about this post
  • Share this post on Google
  • Share this post on Delicious


Categorie: Crescita Personale

Prana Prani Pranayama

Prezzo: 15,81€ (invece di 18,60€ )

Pranayama

Editore: Macro Edizioni

Prezzo: 10,97€ (invece di 12,90€ )

Yoga per la Fertilità

Prezzo: 14,50€

L'Insegnante di Yoga - Vol. 1

Prezzo: 20,83€ (invece di 24,50€ )




Yoga per Tutti

Editore: Macro Edizioni

Prezzo: 17,00€ (invece di 20,00€ )

Yoga per Donne

Prezzo: 16,58€ (invece di 19,50€ )

Asana - Le Posizioni Base dello Yoga

Editore: Macro Edizioni

Prezzo: 10,97€ (invece di 12,90€ )

Kundalini Yoga e la Meditazione

Editore: Macro Edizioni

Prezzo: 14,03€ (invece di 16,50€ )





Scrivi il tuo commento

Per farlo è necessario eseguire il login. Se invece non sei ancora registrato puoi farlo ora. Login - Registrati