Ingrandisci testo Riduci testo Stampa
Scrivi commento Leggi commenti Invia ad un amico

L’Alchimia Alimentare: i cibi che fanno bene alla salute

Come le 5 Leggi Biologiche ci vengono in aiuto per comprendere cosa è davvero sensato mangiare, ma soprattutto per dirci chi siamo

Maurizio Forza per Dudit Edizioni - 19/09/2016




Soprattutto tra chi ha scelto di prendersi cura di se stesso sta nascendo ormai l’inevitabile confusione dettata dal successo che alcuni stili alimentari stanno riscuotendo, magari proprio per vissuti sintomatici: quante persone sono diventate vegane di fronte ad una malattia spesso incurabile; quante si sono approcciate alle diete del gruppo sanguigno perché non riuscivano più a digerire nulla; quante ancora si sono approcciate al mondo del macrobiotico perché desiderose di una svolta preventiva di fronte alla evidente degenerazione etica del concetto di cibo. 

Il fatto è che si troveranno sempre persone che si dichiareranno guarite e felici, accompagnate da altre che invece affermano che le cose non sono affatto cambiate: ma com’è possibile? Se la biochimica è uguale per tutti, come mai lo stesso cibo che a qualcuno fa bene a qualcun altro crea disagio? Come mai lo stesso cibo che permette la remissione dei sintomi in alcuni non funziona per tutti? 

 

Il sintomo ci parla 

Non è più un mistero la codifica di ogni sintomo conosciuto come effetto di un programma specifico e sensato messo in essere dal nostro sistema biologico in risposta ad un evento vissuto in modo conflittuale, che ci lascia spiazzati e quindi bisognosi di un aiutino biologico: è come se il corpo umano fosse attrezzato a modificare se stesso per aiutarci a superare i momenti di crisi, nello stesso modo con cui la natura si preserva. 

Ma anche qui: perché di fronte alle stesse situazioni non tutti manifestano gli stessi sintomi? 

Ormai è dimostrato come di fatto non sia il corpo ad ammalarsi, ma la sua personalità per mezzo di esso. È come se chi siamo determinasse una certa propensione a rispondere in un certo modo di fronte a vissuti di tipo conflittuale. 

Queste personalità, conosciute già nell’ambito misterico come le 9 caratterizzanti l’Enneagramma, sono recentemente state riconfigurate nell’Enneagramma Biologico, che le classifica in 108 personalità (3 sottotipi, maschio e femmina, destrimane e mancino). 

Ecco come la stessa mela, che può costituire la base dell’alimentazione per una persona, creerà disagio e fermentazione, anche se compatibile con il proprio biotipo, quando saranno due personalità differenti quelle che la mangeranno: se per esempio sarà un tipo 3, il narcisista, sempre impegnato a mostrarsi nel migliore dei modi come il leader, avrà un vissuto costante di contrarietà indigesta (qualità assorbente) nei confronti di tutti quelli verso cui si sentirà in dovere di fare qualcosa, togliendo tempo a se stesso: la pancia si gonfierà subito. Fisiologicamente questo fenomeno verrà vissuto sull’ultima parte dell’intestino tenue. Perché? Retaggio evolutivo. Ad un certo punto siamo usciti sulla terraferma e abbiamo iniziato a procacciarci il cibo: dovevamo assaggiare ciò che trovavamo e che non sapevamo ancora se fosse commestibile. Se subito percepivamo la sua nocività, lo rigurgitavamo: ancora oggi se dobbiamo mandar giù qualcosa che non ci piace abbiamo lo stesso riflesso. Se però quel cibo non era compatibile con noi, purtroppo ce ne rendevamo conto solo dopo aver lo elaborato e mandato avanti: l’unica soluzione era aumentare i processi di fermentazione utili all’assorbimento di ciò che c’era di buono e iniziare a far avanzare la parte ritenuta per noi tossica verso una veloce eliminazione.

Ecco perché sarà normale ancora oggi, di fronte a situazioni nelle quali siamo obbligati a fare cose che ci rendiamo conto non essere assolutamente utili per noi, ma che lo sono solo per gli altri (ma che ci dobbiamo sorbire), mettere in atto proprio quei meccanismi di fermentazione coerenti con la risposta biologica e sensata dal punto di vista evolutivo. Ecco perché quel gonfiore costante subito dopo pranzo: non è quella mela, non è quella traccia di lattosio, ma è quella parte di organo deputato alla loro elaborazione, che è già super impegnata in una lotta continua per far presente alla personalità, che usa quel corpo in questo piano delle dimostrazioni, che sta continuamente recidivando, impedendogli di avanzare sul proprio cammino evolutivo. 

Il cibo ci aiuta a capire chi siamo 

Ogni cibo che ci crea disagio, sia dal punto di vista biologico che da quello etico e morale, ci sta solo urlando a gran voce chi siamo e dove dobbiamo lavorare per far sì che l’espressione di noi stessi continui quell’esperienza di dimostrazione infinita che le leggi fisiche hanno materializzato. Osservando quell’onda di fluttuazione quantistica in mezzo a quel mare di possibilità, brulicante di ogni cosa che avremmo mai potuto immaginare, è finalmente arrivato il momento di riconoscere chi siamo e chi vorremmo diventare.

Tutto ciò che viviamo e che ci accade nella vita non è altro che l’effetto di come la nostra personalità osserva il mondo e vive la sua esperienza biologica di manifestazione su questo piano della natura. 

E pensare che possiamo capire tutto questo semplicemente osservando che cosa succede mangiando una mela. Da qui in avanti smetteremo di considerare il cibo come la dieta da fare ed inizieremo a vederlo come l’espressione biochimica di chi vogliamo diventare. 

 

Il Nuovo Numero di Vivi Consapevole!

 

Ecco come ottenerla:

Macrolibrarsi.itIn Omaggio acquistando su Macrolibrarsi.it, ricevi gratuitamente la rivista per ogni ordine effettuato fino ad esaurimento scorte, poi riceverai il pdf.

NOVITA! App ViviConsapevoleApp ViviConsapevole, scarica gratuitamente la App per iPad e iPhone! troverai anche tutti i vecchi numeri di ViviConsapevole!

Ebook ViviConsapevoleEbook ViviConsapevole, scarica gratuitamente la versione digitale della rivista per leggerla sul pc, tablet e smarthphone.




Articolo tratto dalla rivista nr. 46


Condividi questo articolo

  • Share this post on Facebook
  • Tweet about this post
  • Share this post on Google
  • Share this post on Delicious


Categorie: Alimentazione e salute,Critica al Sistema Sanitario

Il Disegno Unificato di Tutto

Editore: Dudit Edizioni

Prezzo: 25,50€ (invece di 30,00€ )




Appunti di Studio a Fumetti sulle 5 Leggi Biologiche

Editore: Dudit Edizioni

Prezzo: 21,25€ (invece di 25,00€ )

Appunti di Studio a Fumetti sull'Enneagramma Biologico

Editore: Dudit Edizioni

Prezzo: 17,00€ (invece di 20,00€ )


Scrivi il tuo commento

Per farlo è necessario eseguire il login. Se invece non sei ancora registrato puoi farlo ora. Login - Registrati