Ingrandisci testo Riduci testo Stampa
Scrivi commento Leggi commenti Invia ad un amico

Latte di nocciole, mandorle, anacardi, noci

Preparare in casa il latte vegetale di frutta secca è facile e veloce e il risultato è super buono

Itziar Bartolome Aranburuzabala - 07/08/2017




La frutta secca è costituita da semi di grandi dimensioni molto semplici da pestare. Pur sembrando duri, contengono in realtà una grande quantità di grassi insaturi e ciò permette di romperli con facilità e produrre un latte cremoso e saporito.

Dal punto di vista nutrizionale la frutta secca offre un elevato apporto di energia e fibre. Inoltre, è una fonte importante di proteine vegetali e vitamine dei gruppi E, C (antiossidanti) e B (acido folico) che aiutano a ridurre la stanchezza, lo stress e la sindrome premestruale. Il contenuto di minerali è superiore a quello di altri alimenti e apporta all’organismo magnesio, fosforo, potassio, calcio, ferro e oligoelementi come zinco e selenio.

È anche ricca in grassi sani (insaturi, oleici, linoleici e Omega-3) che agiscono sulla regolazione del colesterolo e migliorano la salute cardiovascolare.

Tipo di semi da utilizzare: per preparare il latte vegetale si può impiegare frutta secca pelata, non pelata o tostata. Ogni latte avrà un sapore diverso in base al tipo di seme. Si può anche usare il frutto secco macinato, come nel caso della mandorla e della chufa. Non necessitano di ammollo.

Ammollo dei semi: consigliamo di mettere in ammollo mandorle e nocciole crude e con la buccia, da 8 a 12 ore. Durante l’ammollo i frutti si riattivano e ciò li rende più digeribili per il nostro organismo. Il resto della frutta secca (tutti i tipi di noci, gli anacardi, il cocco ecc.) non necessita di ammollo.

Ricetta base

Ingredienti base

  • 1 l di acqua
  • 100-150 g di frutta secca intera o macinata
  • 1 pizzico di sale (opzionale)
  • Tipologia e temperatura dell’acqua: naturale, a temperatura ambiente.
 

1) Riempi il recipiente del ChufaMix con 1 l di acqua naturale.

2) Inserisci il vaso filtrante nel recipiente e aggiungi la frutta secca, il sale e l’insaporitore che preferisci (opzionale).

3) Inserisci il frullatore a immersione e frulla per 2 minuti (se utilizzi frutta secca macinata sarà sufficiente 1 minuto). Lascia macerare da 5 a 10 minuti.

4) Estrai il vaso filtrante dal liquido e rimuovi la polpa con un cucchiaio di legno fino a dimezzarne il volume.

5) Inserisci il mortaio e schiaccia la polpa delicatamente per estrarre le ultime gocce dalla polpa.

6) Lascia riposare il latte per almeno 2 ore (sempre in frigo) per far affinare il sapore.

Ricette da gourmet

Latte di anacardi con alga spirulina

Segui la ricetta tradizionale per la frutta secca e aggiungi agli ingredienti:

  • 1 cucchiaio di spirulina disidratata
  • Latte di nocciole con cacao e arancia
 

Unisci nel vaso filtrante 1 cucchiaio di cacao, 1 di sciroppo e 4 della scorza grattugiata o buccia di arancia insieme agli altri ingredienti e frulla il tutto.

Latte “after-eight”

Mescola 150 g di arachidi, 1 cucchiaio di cacao in polvere amaro, dolcificante a piacere e 3 cucchiai di menta secca o 6 di menta fresca.

 

Il Nuovo Numero di Vivi Consapevole!

 

Ecco come ottenerla:

Macrolibrarsi.itIn Omaggio acquistando su Macrolibrarsi.it, ricevi gratuitamente la rivista per ogni ordine effettuato fino ad esaurimento scorte, poi riceverai il pdf.

NOVITA! App ViviConsapevoleApp ViviConsapevole, scarica gratuitamente la App per iPad e iPhone! troverai anche tutti i vecchi numeri di ViviConsapevole!

Ebook ViviConsapevoleEbook ViviConsapevole, scarica gratuitamente la versione digitale della rivista per leggerla sul pc, tablet e smarthphone.




Articolo tratto dalla rivista nr. 49


Condividi questo articolo

  • Share this post on Facebook
  • Tweet about this post
  • Share this post on Google
  • Share this post on Delicious


Categorie: Autoproduzione e Riciclaggio creativo,Alimentazione e salute

Il tuo Latte Vegetale Fatto in Casa

Prezzo: 8,33€ (invece di 9,80€ )


Scrivi il tuo commento

Per farlo è necessario eseguire il login. Se invece non sei ancora registrato puoi farlo ora. Login - Registrati