Ingrandisci testo Riduci testo Stampa
Scrivi commento Leggi commenti Invia ad un amico

Latte vegetale: come fare per autoprodurlo?

Consigli e strumenti per produrre da soli il proprio latte vegan, con un notevole risparmio economico e un enorme guadagno in salute

Valeria Bollini - 29/07/2016




Il latte vegetale è un’alternativa sana e nutriente a quello vaccino, perfetta per coloro che sono intolleranti al lattosio o che decidono di seguire uno stile di vita vegan all’insegna del rispetto degli animali.

Ne esistono tantissime varietà differenti in commercio, da quelli di soia e di riso (i più diffusi) a quelli alle mandorle, al cocco e all’avena. Queste bevande confezionate, però, presentano molti svantaggi, sia dal punto di vista degli ingredienti e dei valori nutrizionali, sia da quello economico.

Vengono loro aggiunti conservanti per far sì che si mantengano a temperatura ambiente negli scaffali dei supermercati anche per molti mesi e, per poter essere messi in commercio, devono subire dei processi di pastorizzazione ad altissime temperature. Questo fa sì che la maggior parte delle sostanze nutritive si perda durante la produzione.

Per quanto riguarda i costi, invece, i diversi tipi di latte vegetale si aggirano intorno a una media di 2-3 euro per litro, arrivando in alcuni casi anche a più di 4 euro.

Come fare allora per risparmiare ed essere sicuri di ciò che stiamo bevendo? È sufficiente iniziare ad auto-produrre il proprio latte vegetale: è molto più semplice di quanto si possaimmaginare e si possono utilizzare metodi manuali oppure macchine specifiche pensate per questo scopo. Per aiutarvi a capire quale sia il metodo più adatto a voi, vimostrerò due modi diversi per realizzare il latte di soia (ovviamente biologica!).

Il metodo manuale: frullatore e colino

Se siete dei grandi consumatori e avete bisogno di produrre diversi litri di bevanda alla volta, questa soluzione è quella più adatta a voi. Ricordatevi però che il latte fatto in

Ecco il procedimento: casa si conserva in frigorifero per pochi giorni, proprio perché non contiene conservanti. Cercate quindi di produrre di volta in volta la quantità necessaria. Gli strumenti di cui avrete bisogno sono: ciotole, pentole, un frullatore a immersione, un colino oppure un canovaccio pulito in cotone a maglie larghe. Per produrre 1 l abbondante di latte, occorrono circa 100 g di fagioli di soia disidratati e circa 900 ml - 1 l di acqua.

  • Mettete in ammollo per tutta la notte la soia in una ciotola con acqua fredda.
  • Il giorno dopo scolatela bene, sciacquatela e poi cuocetela in 1 l d’acqua per il tempo che troverete indicato sulla confezione (di solito è circa 1 ora).
  • Togliete la pentola dal fuoco e frullate con il frullatore a immersione per circa 5-6 minuti i fagioli nella loro acqua di cottura.
  • Posizionate un colino su una ciotola e versate gradualmente il latte vegetale ottenuto. In questo modo la polpa (chiamata okara) si depositerà nel colino e verrà filtrato solo il latte. Potete aiutarvi schiacciando la polpa delicatamente con il dorso di un mestolo o di un cucchiaio. Al posto del colino potete utilizzare un canovaccio pulito a maglie non troppo strette, posto sulla ciotola: una volta versato il composto, chiudete il panno come se fosse un cartoccio e strizzate con cura per filtrare il latte vegetale. 

Se preferite utilizzare il metodo manuale, ma avete paura di non riuscire a fare correttamente tutti i passaggi, esistono utensili realizzati apposta per aiutarvi, come ad esempio ChufaMix, un filtro con contenitore incorporato che si adatta a tutti i tipi di frullatore a immersione e permette di “mungere” il latte in pochi minuti.

Il metodo automatico

Realizzare il latte di soia con una macchina apposita è sicuramente un metodo molto veloce e permette di produrlo in molto meno tempo rispetto a quello manuale e senza sporcare tanti utensili. Ne esistono di diversi tipi in commercio, alcune con filtro interno (come, ad esempio, Soiabella) che separano da sole latte e okara, altre con filtro esterno dove il composto deve essere filtrato manualmente alla fine.

Questi elettrodomestici di solito permettono di produrre circa 1 l di latte alla volta. È sufficiente inserire nel filtro 100 g di fagioli di soia lasciati in ammollo tutta la notte e scolati. Aggiungete poi circa 1 l d’acqua nella macchina e accendetela. In circa 20-30 minuti (il tempo più essere più lungo o più corto a seconda della marca) avrete il vostro latte di soia pronto per essere gustato.

Per quanto riguarda il costo, considerato il risparmio rispetto al latte vegetale confezionato (quello autoprodotto costa al massimo 0.80 euro per litro), sarete in grado di ripagare la vostra macchina in poco tempo, senza contare il risparmio di tempo rispetto al metodo manuale.

 

Il Nuovo Numero di Vivi Consapevole!

 

Ecco come ottenerla:

Macrolibrarsi.itIn Omaggio acquistando su Macrolibrarsi.it, ricevi gratuitamente la rivista per ogni ordine effettuato fino ad esaurimento scorte, poi riceverai il pdf.

NOVITA! App ViviConsapevoleApp ViviConsapevole, scarica gratuitamente la App per iPad e iPhone! troverai anche tutti i vecchi numeri di ViviConsapevole!

Ebook ViviConsapevoleEbook ViviConsapevole, scarica gratuitamente la versione digitale della rivista per leggerla sul pc, tablet e smarthphone.




Articolo tratto dalla rivista nr. 45


Condividi questo articolo

  • Share this post on Facebook
  • Tweet about this post
  • Share this post on Google
  • Share this post on Delicious


Categorie: Alimentazione e salute

Soyabella Modello SB - 130

Autore:

Editore: Tribest

Categorie: Mondo vegan

Prezzo: 141,55€ (invece di 149,00€ )

Latte di Mandorla - Almond Mandel Natural - 1l

Editore: Provamel

Prezzo: 3,50€ (invece di 3,89€ )




Rice Coconut - Latte Riso e Cocco - 1l

Editore: Provamel

Prezzo: 2,86€ (invece di 3,32€ )




Soya Natural - Latte di Soya - 1 l

Autore:

Editore: Provamel

Prezzo: 2,35€


Scrivi il tuo commento

Per farlo è necessario eseguire il login. Se invece non sei ancora registrato puoi farlo ora. Login - Registrati