Ingrandisci testo Riduci testo Stampa
Scrivi commento Leggi commenti Invia ad un amico

Le mille virtù della bardana

Preparazioni erboristiche casalinghe per la cura della persona

Grazia Cacciola - 17/05/2016




La bardana (Arctium lappa L. e Arctium minus L.) si trova tutto l’anno e in questa fine inverno è una delle poche spontanee a essere ancora disponibile per la nostra cucina selvatica.

Pianta biennale, nel primo anno sviluppa solo le sue grandi foglie basali, già impiegabili in erboristeria, mentre nel secondo anno compare il fusto floreale che può raggiungere i 2 m e ha un’infiorescenza simile a quella del cardo. Essendo una pianta amante dei terreni ricchi di azoto, la troviamo spesso lungo rovine e muri limitrofi a terreni incolti, ma si adatta bene a tutti i tipi di terreno.

Questa pianta maestosa è forse una delle spontanee più sottovalutate in Italia, nonostante le sue radici siano squisite: hanno la consistenza dei topinambur con un retrogusto in più di carciofo. In altre parti del mondo è molto apprezzata anche nell’uso culinario, non solo in quello erboristico. Si conserva di solito solo la parte delle radici, tagliate a strisce o a dischi spessi un paio di centimetri, essiccate al sole oppure con l’essiccatore domestico. Non vanno essiccate intere perché tenderebbero a marcire. Le foglie si essiccano e si utilizzano solo per usi erboristici.

Infuso diuretico e depurativo

4 g di foglie essiccate di bardana in 100 ml di acqua. Mettere le foglie in infusione per 5 minuti, filtrare e bere l’infuso al mattino a digiuno. 

Molto utile per un periodo di depurazione primaverile, per aiutare l’eliminazione di tossine e facilitare la diuresi. Molti studi scientifici recenti hanno avvalorato l’uso della bardana per la stimolazione del lavoro di cistifellea e fegato. 

Tonico per il viso

Si tratta di un rimedio molto efficace, conosciuto già dall’antichità, per le proprietà antisettiche e antiacneiche della bardana. Far bollire 100 ml di acqua e una volta in ebollizione aggiungere 10 g di foglie essiccate di bardana. Proseguire lasciando sobbollire per 4-5 minuti, poi filtrare e lasciare raffreddare.

Questo tonico si conserva in frigorifero per una settimana e va utilizzato sia per lavaggi del viso che, in caso di acne, applicando delle compresse imbevute e lasciandole in posa mezz’ora. Al termine sciacquare con acqua distillata e non applicare altre creme per almeno 12 ore. 

Utile contro acne, foruncoli e pelle impura.

 

Il Nuovo Numero di Vivi Consapevole!

 

Ecco come ottenerla:

Macrolibrarsi.itIn Omaggio acquistando su Macrolibrarsi.it, ricevi gratuitamente la rivista per ogni ordine effettuato fino ad esaurimento scorte, poi riceverai il pdf.

NOVITA! App ViviConsapevoleApp ViviConsapevole, scarica gratuitamente la App per iPad e iPhone! troverai anche tutti i vecchi numeri di ViviConsapevole!

Ebook ViviConsapevoleEbook ViviConsapevole, scarica gratuitamente la versione digitale della rivista per leggerla sul pc, tablet e smarthphone.




Articolo tratto dalla rivista nr. 44


Condividi questo articolo

  • Share this post on Facebook
  • Tweet about this post
  • Share this post on Google
  • Share this post on Delicious


Categorie: Autoproduzione e Riciclaggio creativo,Alimentazione e salute

Unguento Vegetale alla Bardana

Editore: Tea Natura

Prezzo: 11,50€




Bardana - Infuso

Editore: Rocca dei Fiori

Prezzo: 6,41€


Scrivi il tuo commento

Per farlo è necessario eseguire il login. Se invece non sei ancora registrato puoi farlo ora. Login - Registrati